Preghiera della serenità

Dio dammi la serenità di accettare le cose che nn posso cambiare,
il coraggio per cambiare quelle che posso
e la saggezza di comprenderne la differenza.

lunedì 9 febbraio 2009

una bella e una brutta

e sì, è il caso di dire che , le novità nn vengono mai sole.
la bella è che elia ha trovato lavoro, come operaio generico , comunque nel suo campo, ella meccanica. per il momento è assunto per un mese, trammite agenzia, poi vedremo cosa capiterà.
la brutta, mio marito venerdì al lavoro è caduto da una scala e si è rotto il bacino e una vertebra.
i dottori sono più preoccupati per la vertebra, mentre il bacino è una frattura composta e dovrebbe calcificarsi da sola senza dare problemi.
il punto è che deve stare ASSOLUTAMENTE immobile a letto per almeno un mese, nn può mettersi seduto, proprio solo in orizzontale, poi, forse se tutto và bene, potrà alzarsi un pochino indossando un corsetto, questo per un paio di mesi.
bello , eh?
al momento ho incassato il colpo, ma poi penso a quello che mi spetta,e sinceramente mi tremano le gambe.... sarò capace di affrontare questa situazione??
e poi, si risorverà bene tutta la faccenda?? adesso i dottori parlano di mettergli un corsetto anche se è immobile a letto ... i parenti, suoi, comunciano a dirmi, ma pechè nn l'hai portato in questo'altro ospedale che è migliore, innsomma, minano la mia autostima, che già traballa....
tanto so già che da loro riceverò solo critiche e nessun aiuto concreto.
come sempre è stato.
posso dire che li odio??!!
spero tanto comunque di trovare sempre un pò di tempo per voi, che alimentate quella lucetta che vedo in fondo alla mia galleria, adesso poi si è allungata ancora di qualche metro.
un bacio.
Graziella

9 commenti:

Ory ha detto...

Graziella stringi i denti..fai vedere a tutti di che pasta sei fatta..tanto loro avranno sempre da criticare...
e poi l'imoprtante è tuo marito..sarà dura ma tutto andrà per il meglio..
in bocca al lupo alla tua famiglia sperando presto in un futuro più sereno..un bacio

Barbara.c ha detto...

Graziella..la gente parla, parla,parla,parla,parla molto speso straparla!!!
Se riesci a buttarti tutto dietro le spalle meglio...altrimenti guardati allo specchio ...vedi che c'è una gran bella persona... che sicuramente ha tanto da dare..ma solo a chi lo merita!!!
Vedrai che ce la fari a risolvere e superare questo periodo... pensa a te..e a tuo marito...il resto...è un contorno sciapetto (vista l'ora ci sta bene.... sono le 12.29!)
Baci e..in bocca al lupo!!

BarbaradaRoma

Silvia ha detto...

Oh mamma mi spiace tanto per tuo marito, spero che almeno per Elia vada tutto bene... per i parenti, sai con che fa rima vero? quindi non badargli. pensa solo alla tua famiglia.
incrocio le dita!
silvia

maminat ha detto...

Sono pienamente in sintonia con le ragazze che hanno scritto prima di me: avranno sempre qualcosa da ridire, di sicuro avrebbero avuto da lamentarsi anche se lo avessi portato da un'altra parte, ma l'unica cosa che conta siete voi ed il fatto che tuo marito si riprenda al meglio. Lo spirito è quello che conta in questi frangenti, il resto (so che è difficile) ma cerca di ignorarlo... Congratulazioni ad Elia ed un abbraccio fortissimo a te, Natalia

Federica ha detto...

... Ma lascia che parlino! tanto prima o poi il giorno che ti togli i sassolini dalle scarpe arriva, e allora sarai tu a parlare e loro a star zitti (e non potranno fare altro visto che avrai ragione!).
Non angustiarti per tuo marito: certo, ti aspettano giorni impegnativi, ma vedrai che ce la farai, non è poi tanto diverso dall'accudire un figlio con gli orecchioni... Quando io avevo solo pochi mesi è capitata la stessa cosa a mio papà: 2 vertebre incrinate dopo un volo di 2 piani e mezzo... stessa cura: riposo orizzontale. A distanza di 31 anni sta ancora benissimo! Sarà lo stesso anche per voi, vedrai.
Noi ti aspettiamo a braccia aperte!
fede

Graziella ha detto...

vi ringrazio tutte, il vs ottimismo mi stà contagiando.
cerco di pensare positivo e di tenere le orecchie chiuse, ma come dice federica, prima o poi scoppiero , passando io per maleducata e loro per vittime, lo so già. è già successo tempo fà,
è gente proprio irrecuperabile.
ripeto, per fortuna ho voi.
un bacio.
Graziella

Federica ha detto...

Tesorina, ti ho mandato le istruzioni per realizzare il rag quilt che ti piace tanto sulla mail "elia... qualcosa...": le hai ricevute?! fammi sapere...
fede

ssimoxxx ha detto...

Ciao Graziella,
non è certo il momento di farmi conoscere,lo capisco,ma le tue parole
mi hanno colpita,passavo per caso dal blog di Giulia e ho detto ma si fammi dare un occhiata qui!
E adesso mi sento in dovere di dirti:
ignora tutto e tutti,non dare a nessuno la soddisfazione di vederti ferita!Le persone che anche in questi momenti non sanno far altro che offendere non meritano nemmeno la tua rabbia!
Scusa l'intromissione,ti auguro che tutto passi e che lasci solo un ricordo sbiadito,coccola tuo marito e non pensare ad altro!
In bocca al lupo.Simo.

Alessia ha detto...

Ciao Grace! Mi dispiace tantissimo per tuo marito e ti capisco! due estati fa mio marito si è rotto la clavicola andando al lavoro in bici... sembrava una cavolata ma poi la frattura non è guarita ed è stata una trafila infinita! Tra inail, ospedali... alla fine siamo finiti al Pini, a Milano, dove l'hanno operato ma la frattura continuava a non guarire... insomma ti risparmio il resto, adesso sembra andare bene. Tutto questo lo abbiamo affrontato io e lui da soli, è stato un periodo veramente stressante, ma tu hai una famiglia, i tuoi figli (sono felice che Elia abbia trovato lavoro!) e anche quelli che in questo momento odi, ti assicuro che sono un'immensa valvola di sfogo! Sfruttala, e ti sentirai meglio! Se hai bisogno di qualcosa...