Preghiera della serenità

Dio dammi la serenità di accettare le cose che nn posso cambiare,
il coraggio per cambiare quelle che posso
e la saggezza di comprenderne la differenza.

lunedì 18 maggio 2009

mostri

nn so, basta un niente e io crollo. perchè, mi domando, perchè...
perchè cerco sempre l'approvazione di certa gente, qualunque cosa faccio nn è mai abbastanza, nn è mai abbastanza per sentirmi "degna" della loro stima, del loro affetto. nn di tutti, ma in particolare di queste due o tre persone.
lo so, abbiamo già discusso di questo, giustamente voi mi avete detto, ma cosa te ne fai della loro approvazione? a che ti serve ?
e io, un pò mi sono consolata, mi sono illusa di aver superato il problema. lo si che avete ragione, cosa ci guadagno con la loro approvazione ?? perchè anelo tanto al loro giudizio ?!!
eppure è così.
un pò reggo, mi dico quello che mi dite voi, ma appena appena mi distraggo, c'è quella vocina, là, in fondo alla mia anima, in qualche angolo remoto della mia testa, che si trasforma.
si trasforma in un mostro che si divora la mia autostima, in un attimo!
e dopo avermi divorato lo scudo che mi ero creata con tanta attenzione, corrode tutto il mio essere. lavora lavora come una goccia nella roccia e mi trafigge.
e io nn sono più me stessa.
ritorno in balia degli altri, delle loro lune storte, dei loro problemi e me ne faccio carico, come se nn bastassero i miei. tutto torna nero e triste, ogni volta. ogni volta si ripete questa danza.
danza, più che ballerina, mi sento una marionetta nelle mani di altri. che magari nemmeno lo sanno che potere nefasto hanno su di me, però è così.
Graziella

4 commenti:

ssimoxxx ha detto...

Io non dovrei permettermi...
...ma lo faccio ugualmente,
tu non mi piaci nemmeno un pò quando fai così!!!
Ogni essere umano è bello(qualcuno più,qualcuno meno!)perchè è unico.
E tu lo sei.Nessuno potrà mai portarti via la donna meravigliosa che sei:e non per tuo marito,per i tuoi figli,per le tue passioni ecc.,ma semplicemente per quello che sei dentro,dove nessuno potrà mai intaccarti...
Finiamola di vivere la nostra vita nel riflesso degli altri,tiriamo fuori le "palle"caspita,e se tutto andrà storto pace,basta guardarsi intorno per vedere realtà disastrose nelle quali persone meravigliose trovano comunque la voglia di andare avanti e di vivere una vita che è e sarà sempre MERAVIGLIOSA solo per il semplice motivo che siamo al mondo!!!
Quindi BASTA,archivia tutto e tutti,concentrati,anche con un pò d'egoismo SOLO SU TE STESSA e AVANTI TUTTA.
Sono stata cattiva??? Io non volevo esserlo,sai a volte lo scritto non fa percepire l'affetto contenuto nel testo.
Io ti saluto e bacio SIMO.

Sesamo ha detto...

Ciao, parto dalla tua ultima frase:
"magari nemmeno lo sanno che potere nefasto hanno su di me, però è così." Sicuramente non lo sanno o almeno non ne hanno una percezione esatta e profonda. O è un problema affettivo oppure di comunicazione, o ambedue. Ma tu devi darti alcune risposte VERE: riguardano la tua essenza, quello che sei e quello che vuoi come persona nel profondo e su quello lavorare. Non puoi sperare che per chi ti ha sempre considerato trasparente tu possa per miracolo diventare "concreta". Non basta fregarsene dell'approvazione degli altri, chiunque siano, è necessario che tu sia approvata da te stessa, capisci? Tu vali come essere questo è l'inizio, il resto viene lentamente e parzialmente da sè. Quando lo cambi questo blog?

emme ha detto...

Cos'è una sorella? io ne una, gelosa di me e lo fa (e sempre lo ha fatto) intenzionalmente tutte le volte che mi vede... continuo, ma son parole brutte... ha sempre criticato tutto dalla casa, i figli, il lavoro, e quando sono rimasta disoccupata, a 3 mesi dal matrimonio, mentre ero al mare a guardare suo figlio, mi ha accusata di farmi le ferie... sai qual'è il suo problema è che io sono contenta di ciò che ho, non desidero nè voglio di più, e non mi confronto mai con gli altri, nè di più nè di meno. Solo io sono il mio metro di giudizio e impedisco, con tutte le mie forze agli altri di misurarmi. Lei non lo sopporta, è brava, ha un buon lavoro ma è sempre insoddisfatta .. io sono contenta dei miei pasticci e del mio lavoro part time della mia casa degli annessi e connessi... lei è invidiosa.. ma sai che ti dico: è un problema suo, non mio. E come dicono a Roma "me' rimbalza!". E il mio nipotone mi adora! Non te la prendere, sorridi, tu hai noi, noi abbiamo te... e i nostri blog!

La Pecora Rosa ha detto...

Sono arrivata qui per ringraziarti di aver votato il mio ricamo su Lilli Violette, ma credo di dover aggiungere qualche parola d'incoraggiamento, visto il triste momento che descrivi in questo post... Anch'io battaglio un po' con la mia autostima, che decide di mollarmi nei momenti meno opportuni, ma dopo anni di allenamento finalmente sto riuscendo a vincere qualche partita. Quando mi trovo di fronte all'ostacolo di persone nemiche o semplicemente indifferenti, canticchio dentro di me una canzone del Boss (alias Bruce Springsteen) che dice: "Honey, I'm tougher than the rest". Perchè è vero: io sono più forte di tutto il resto, basta volerlo intensamente. E lo stesso vale per te come per chiunque altro, ricordalo.

In bocca al lupo e grazie ancora!
Ila*