Preghiera della serenità

Dio dammi la serenità di accettare le cose che nn posso cambiare,
il coraggio per cambiare quelle che posso
e la saggezza di comprenderne la differenza.

giovedì 26 febbraio 2009





nn vedo l'ora che i prati si riempiano di questi fiori!!!
se ci pensate nn è un granchè come fiore, ma quando forma quelle macchie di rosso nei prati mi mette una serenità....
comincio a esere stanca ragazze, proprio fisicamente.
nn riesco proprio a ritagliarmi nemmeno mezzoretta di tempo per me, ho sempre il lavandino pieno di piatti da lavare, ... scusate, mi lamento come sempre.
però a volte mi chiedo, come fanno quelle famiglie che hanno sempre malati infermi a letto, dove trovan tutta quell'energia e quella voglia di fare...perchè sono così quelle famiglie, famiglie eccezionali. come quelle dove c'è un figlio con handicap.
lo vedi da come si guardano, da come la mamma capisce l'esigenza del figlio senza dire nulla.
e sono stanca anche mentalmente, l'altro giorno, esempio, è venuta una zia di dario a trovarlo, con la quale vado abbastanza daccordo.quando però è rincaato elia dal lavoro, che lo ha visto con i piering nel naso e nel labbro, ormai da un anno, ha cominciato a brontolare, che nn stanno bene.. che mamma sono ... dov'è la mia autorità...cosa vogliono dire ...nn stanno bene...come al solito nn ho avuto la prontezza di riflesssi per controbattere!! elia che rideva come un matto, perchè a lui tutto gli passa addosso come l'acqua , poi ha cominciato a ribattere che tanti senza piercing sono in giro a fare del male... ecc ecc ma ormai la zia era partita in quarta.
logicamente poi ci ho rimuginato sù tutta la sera, ecco, brontolano tutti di me, hanno sempre da ridire, nn gli và bene mai niente, sono bravi solo gli altri.... devo continure???!!
però nn diono niente che elia và ad allenare i bambini del pallone dell'oratorio, che proietta il cinema gratis sempre er una sala parocchiale...che d'estate si prende l'impegno di organizzare la festa sempre dell'oratorio e il funzionamente della tavola calda è tutto suo, che stà là fino alle tre di notte per pulire...perchè stè cose nn le vedono??
vedono solo il percing, e già!!! l'apparenza conta!!! andiamo a rubare, però siamo senza piercing....
ecco, io ho vissuto da quando mi sono sposata in mezzo a questa gente.
sì, perchè la zia in questione è la sorella di mia suocera.
io lo dico sempre a dario, io per stare bene mi devo separare.
devo togliermi tutta stà zavorra che mi soffoca, di netto, perchè nn sarò mai capace di mandarli a cagare ma continuerò a subire.
sicuramente senza che loro se ne rendano conto.perchè nn si rendono conto delle stronzate che dicono, e anche se dici solo bè, sei tu nel torto.
lo so, posso mettere la mano sul fuoco. loro hanno sempre ragione, gli altri torto.
eehmmmm, ho il dente avvelenato stasera. perdono.
vi ho scaricato addosso un pò di spazzatura, ma ne avevo bisogno.
dario nn mi ha ancora chiesto:cosa stai facendo ?? - si sente isolato nel letto...ma lasciatemi un pò di respiro. altrimenti sclero!!!!????
un bacio.
Graziella


5 commenti:

barbara ha detto...

Ciao, caspiterina che giornatina "meravigliosa hai avuto"..... Devo dire che alla fine beno male tutti abbiamo dei parenti stretti o acquisiti di cui vorremmo liberarci, io ho imparato a mie spese purtroppo prima ci devi sbattere la testa per capire la cattiveria delle persone, io sono una che non vedo mai il lato brutto delle persone mi dico che non è normale comportarsi così, ma alla fine non è vero niente c'è chi ci nasce fin da piccoli lo vedo anche a scuola della mia bimba ci sono alcune compagne che sono già così "fastidiose" pensa quando diventeranno grandi e poi vecchie
Tu lascia scorrere fai finta di non sentire e poi ridici sù come fà tuo figlio, in fondo quel che conta è quello che sai tu di lui e non gli altri. ciao Buona giornata Barbara

daniela ha detto...

fai bene a sfogarti, non ti tenere dentro queste cose, anche se solo sul blog, meglio di niente. Probabilmente sei troppo sensibile per lasciar perdere le cattiverie che ti si dicono. Posso solo continuare a dirti: resisti, passerà questo momento e riuscirai a rilassarti un po' anche mentalmente.
dada

Silvia ha detto...

ciao credo che dovresti fare come elia, e farci una bella risata sopra e quando ti dicono queste cose invece di sentirti vittima che fai aumentare il loro ego, devi assolutamente diventare sarcastica e cinica, alla domanda "ma che madre sei???? " dovevi rispondere "si hai ragione dovevo darli in adozione a voi" e riderci su, devi controbattere ma prendendoli in giro, col sorriso sulle labbra, così non ti marcisce il fegato, ti fai una risata e loro si sentono presi in giro....
ciao

Ory ha detto...

Lasciati scivolare tutto adosso..in fondo, tu sai che brava madre sei stata, sai godere dell'interiorità dei tuoi figli e on dell'aspetto esteriore..magari i piercing possono anche non piacere ma quanti di quelli che sembrano "bravi ragazzi" vanno in giro a stuprare, ammazzare, dare fuoco alla gente solo per avere un diversivo..ti capisco.,tutto questo perbenismo fa proprio schifo..un bacio....

G@ttonzol@ ha detto...

Adoro i papaveri...!!!