Preghiera della serenità

Dio dammi la serenità di accettare le cose che nn posso cambiare,
il coraggio per cambiare quelle che posso
e la saggezza di comprenderne la differenza.

martedì 2 dicembre 2008

ma pensa un pò

vi ricordate la festicciola di filippo, gli sguardi in cagnesco??..
ecco, stanno dando i suoi frutti, oggi filippo uscito da scuola mi ha detto: " ma uffa, stefano và a casa di tommy. daniele a casa di paolo ( segue una lista di nomi ) .. e io nn vado mai da nessuno!!"
in un primo momento gli ho detto:" va bè pazienza..!! andrai un'altro giorno"
ma poi, siccome la mia testolina nn smette mai di fare congetture, di parlare da sola e di ragionare, mi è venuto in mente, vuoi vedere che nn lo invitano per la festa??
effettivamente ormai è tre settimane che nn và da nessuno, in genere almeno una volta alla settimana si usciva, boohh , vedremo. Mi è arrivato a casa il biglietto che organizzano una pizza con le mamme, sinceramente sono indecisa se andarci , nn so, nn mi sento a mio agio, al di là della festa. Parlano sempre di vestiti, di moda, le scarpe, le borse, il parucchiere, da che estetista vai, cioè, sinceramente io poi mi ..rompo..mi annoio, altrimenti sparlano delle maestre, proprio un tipo di compagnia che nn mi và. mi squadrano da capo a piedi, mi trattano da (esagero)pezzente?!! l'altra sera sono uscita con una mia cara amica, che si era portata a ppresso un'altra sua amica, ma, nonostante questa ragazza nn la conoscevo, sapete come mi sono trovata bene!!
va bè, era come me, scarpe da tennis e jeans, però alla mano, mi lasciava parlare, nn interrompeva come fanno molte, nn so spigarmi, ma era come se mi conoscesse da anni ed invece era appena arrivata, la volta dopo che ho visto la mia amica, gli ho confidato questo mio pensiero e lei mi ha detto:"vedi che nn sempre dipende da te ?" perchè io gli dico che faccio fatica a parlare perchè sono timida e comunque gli altri mi bloccano, ma in effetti è vero, se ho davanti qualcuno che mi mette soggezione...chi si muove più!!
ooooo santa pazienza, com'è difficile ...almeno ce ne fosse una che ricama, maglia , cucito creativo...niente! tutte troppo prese a spettegolare

6 commenti:

Viviana ha detto...

Gra, lo capisci che tu sei UNA CREATIVA!!!!! , chi di loro è al tuo livello?
Un bacione grande amica!!!!
Viviana

daniela ha detto...

ma scusa, se non ti diverti, perchè andarci? Come hai scritto tu, ci sono persone con cui ti trovi a tuo agio, allora vale la pena frequentarle. Ma se devi romperti una serata intera con argomenti che neanche ti interessano, persone che guardano solo l'esteriorità e ti fanno sentire a disagio, ma stai a casa con i tuoi oppure esci con altre amiche!
Scusa la franchezza, so che non ho molto tatto, ma mi piaci e spero che quando scrivo non ti offendo.
dada

Francip ha detto...

sì, la timidezza a volte è uno scoglio duro da superare, ma vedi che se si sta insieme a persone piacevoli e con cui ci si sente a proprio agio, come l'amica della tua amica, il ghiaccio si scioglie...
un bacione, e complimenti per i tuoi deliziosi addobbi a punto croce, che carini!
Francy

il mondo di iris ha detto...

Anche a me succedono queste cose, quando accompagno mio figlio alle festicciole di compleanno, mi sento fuori posto, solo discorsi inutili, dieta (e sono anoressiche), palestra, estetista, ultimo modello di borsa prada, etc.
resisto 20 minuti poi me ne vado e torno dopo due orette a riprendermi mio figlio.
Quando racconto che mi piace cucire, cucinare, mi guardano come se fossi un'aliena.
Un giorno mi è stato detto che sono come le vecchie di una volta e che alle donne di adesso queste cose NON SERVONO, che quello che sò fare è inutile, io invece ne vado fiera, se devo attaccare un bottone, almeno lo so fare.
Comunque alla pizzaparty-mamme vacci, magari avrai delle sorprese, una da salvare ce ne sarà, le altre mentre parlano di cavolate immaginati di buttarle dalla torre.
Ciao Angela

CLAUDIA ha detto...

Beh, anche a me capita di sentirmi completamente fuori luogo quando mi trovo in mezzo a queste persone così...superficiali. Non per peccare di presunzione, ma chi ha degli interessi come i nostri (che sono tutt'altro che inultili) penso che non badi tanto a tutte le schiocchezze che elenchi tu. Comunque é vero, non dipende da noi, quando ci si trova bene con qualcuno anche la timidezza sparisce. E' forse anche per quelle che noi blogghiste ci sentiamo "amiche" anche senza conoscerci realmente: abbiamo tutte qualche cosa che ci accumana: le nostre passioni!!! E chiamalo poco!!!
Un abbraccio
Claudia

P.S. per la cena non ti voglio dare consigli, devi vedere tu se te la senti di andarci oppure no!

Federica ha detto...

Ciao cara!
Io quelle scialbe donnette che ritengono inutili le cose che facciamo le fustigherei... infatti dalla loro superficialità escono quei figli che ti devastano casa, che sono maleducati, e che non sanno rapportarsi a bimbi sensibili come il tuo...
Secondo me alla pizza con le altre mamme dovresti andarci: 1- siediti vicino a quelle con cui ti trovi meno peggio. Se non sbaglio ce n'è una con cui ti trovi abbastanza, quella con cui ti sei chiarita per l'esclusione del figlio dal compleanno del tuo...
2- conoscere con chi hai a che fare aiuta a comprendere come ti ci devi rapportare: fai un piccolo sforzo per partecipare alla conversazione, magari quando trattano un argomento meno scialbo di altri, e cerca di farla scivolare su un argomento meno banale. Potresti avere delle sorprese...
3- aprofittane per invitare uno dei bambini che di solito frequenta tuo figlio a casa vostra. Se la mamma ti dice che quel giorno non può, insisti: proponi un altro giorno finchè non trovate quello che va bene. Se capisci che è solo una scusa, fatti coraggio e affrontala chiedendo se c'è qualcosa che non va. Non hai niente da perdere (che ti frega del loro giudizio?), ma qualcosa da guadagnare per la serenità del tuo cucciolo!
Non per sviolinare, ma davvero sei una spanna sopra gente del genere, e purtroppo quella che deve "scendere al loro livello" sei tu! Poverine: vagli incontro! Se riesci a farti capire dai loro cervellini magari riesci a reinserire tuo figlio nel circolo degli inviti. Quando sarà più grande saprà scegliere da solo chi vale la pena frequentare, per ora è importante per lui riguadagnarsi gli spazi di prima...
un abbraccccccciooooooooneee
fede