Preghiera della serenità

Dio dammi la serenità di accettare le cose che nn posso cambiare,
il coraggio per cambiare quelle che posso
e la saggezza di comprenderne la differenza.

mercoledì 10 dicembre 2008

aaahhhhhh vorrei gridareeeeee

hahahahahahhaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
nn ne posso più ! IERI una mamma di un compagno di filippo gli aveva promesso a filippo, dopo tre giorni che lui sbavava per passare un pomeriggio con paolo, lui da me o filippo da lui, gli aveva promesso, stavo dicendo, che oggi sarebbe andato a casa sua, filippo era al settimo cielo.
se nn che, ... all'uscita di scuola nn siamo riusciti a trovare stò benedetto paolo e nemmeno la sua mamma!
vi lascio immaginare filippo, eeeeeee ha iniziato a piangereeeeee e piangereeeeee... che ci posso fare io!! nn posso nemmeno dare voce hai miei pensieri altrimenti filippo domandi glieli và a dire a paolo, di quello che penso della sua mamma. ma mamma, mi dice filippo, come si fà a dimenticarsi di una promessa??!! forse avrà avuto qualche problema, sdrammatizzo io, ...,mordendomi la lingua per nn dire quello che realmente penso! stasera ci sarebbe la pizzata, fortuna che mi ero già detta che nn ci sarei andata. no, ma chi me lo fà fare, spendere quindici euro per cosa?? per sentire spalrlare delle maestre, delle mamme assenti ??!! stò a casa, devo finire ancora un pò di lavoretti, nn si accorgeranno nemmeno della mia assenza, nessuno mi ha chiesto se andavo a mangiare la pizza, d'altronde per loro sono una semplice casalinga e nn una donna in carriera come loro. ho il dente avvelenato??? perchè, a voi nn capita mai?? alla domanda: cosa fai? risposta:casalinga, ahhhhh, sei a casa... come dire: aaahhhhhh nn fai niente...
e nn sono la sola ad avere questa sensazione.

6 commenti:

Little Flower ha detto...

Grazie per aver aderito al mio primo Pif...ora tocca a te lanciare l'iniziativa...e poi...si comincia!!!
A presto
Un forte abbraccio
Federica

Stefy ha detto...

ciao grace...non prendertela...a fare i tuoi lavoretti stai sicuramnete meglio...
stefy

Ory ha detto...

Ciao! Sono arrivata sul tuo blog per caso...e devo dire che mi sono divertita a leggere i tuoi post e anche un po' arrabbiata con queste persone inette che non capiscono nulla..io ho 29 anni ancora non ho una famiglia mia ma mi trovo spesso, tra i miei coetanei, a vivere questa sensazione di essere "diversa" perchè adoro tutto ciò che è creativo...ma poi mi capita di trovare delle persone che apprezzano ciò che faccio e tutto va meglio..fregatene, perchè sicuramente ci guadagni più tu in ciò che fai che loro...
P.s. Se ti va passa a trovarmi sul blog..ti metto tra i miei!

daniela ha detto...

Che ci vuoi fare, certa gente non ha considerazione degli altri. Mi spiace per tuo figlio, ancora è piccolo per capire che certa gente è meglio perderla che trovarla.
Un abbraccio
dada

Federica ha detto...

ribadisco: quindici euri li spenderei volentieri, non fosse altro che per andare a vedere con che faccia questa "mammina" di Paolo ha il coraggio di rivolgerti la parola. Fatti stragnocca: vestito bello, trucco, parrucco, tira fuori la tua faccia più dura e affronta il problema di petto. Se ti isoli, isolano pure Filippo. Tu sei grande e hai gli strumenti per difenderti dall'esilio, ma lui dei suoi compagnucci ha bisogno. Selezionerà da solo quando sarà più grande. Ciccia, vai e colpisci duro: piglia l'indegna e chiedile cos'è successo, mettila all'angolo e dille che domani sarà Filippo ad andare a trovare Paolo. Se nicchia sputale in faccia il tuo veleno: se lo merita.
fede

Francip ha detto...

mi dispiace per il tuo bimbo, immagino come ci sarà rimasto male, e visto il comportamento a dir poco scortese della tua "amica", affrontala e chiedile spiegazioni! falle capire che tuo figlio ci teneva, non ci si comporta così, forse non se ne rende conto ma se non glielo fai notare non lo capirà mai e così ci rimette Filippo.
un abbraccio!
Francy